Indietro

Małopolska, allo sci di fondo.

Małopolska, allo sci di fondo.

Lo sci di fondo è una disciplina invernale differente dallo sci alpino, che da un anno all’altro dimostra di avere sempre più amatori. È uno sport famoso nei paesi aventi larghe aree di terreni innevati, che permettono di praticare questa disciplina. Lo sci di fondo insieme ai salti con gli sci ed alla combinata nordica (che unisce la corsa con i salti) fanno parte dello sci nordico. Questa disciplina è anche un elemento dello sci orientamento , del triathlon invernale e del biathlon.

Lo sci di fondo spesso viene considerato dai suoi praticanti, che percorrono gli itinerari dalle lunghezze e dai livelli di difficoltà differenti, come “escursioni sugli sci”. Lo sci di fondo è reputato una delle più difficili discipline di resistenza, poiché esige l’impegno di molte parti muscolari. Similmente al nuoto e al canottaggio, questo sport fa bruciare il più grande numero di calorie. È inoltre un perfetto tipo di attività ricreativa che favorisce l’avvicinamento alla natura. La Małopolska è un territorio perfetto per praticare lo sci di fondo, dove il turista possa vivere delle emozioni indimenticabili. Siamo lieti di invitarvi nella nostra regione, che offre numerosi percorsi atti ad imparare ed a perfezionare le capacità già acquisite.

 



    SKI-TOUR
   

 Andando in montagna con sci turistici (ski-tour), è bene pensare ai percorsi con lunghe discese, evitando i sentieri sui dorsali pianeggianti.

Percorsi consigliati:
– sentiero sciistico verde: Szczawnica – Kuni Wierch – Prehyba – Stary Wierch – Szlachtowa (14 km): una pista facile fino all’ostello PTTK sotto Prehybą con la discesa lungo il sentiero sciistico per Szlachtowa.
– sentiero sciistico verde: Zawoja-Markowa – Markowe Szczawiny – valico Brona – Babia Góra – Sokolica – valico Krowiarki (12,4 km): percorso medio difficile per Babia Góra con la discesa al valico Krowiarki – l’ultimo tratto porta lungo una pista di sci veloce.
– sentiero sciistico: Valle Chochołowska – Grześ – Wołowiec – Wyżnia Dolina Chochołowska – Valle Chochołowska (13 km): un bellissimo percorso alpino per esperti (prima della partenza, controllare il bollettino della neve e valanghe di TOPR)
– sentiero giallo/verde: Nowy Targ Kowaniec – Bukowina Miejska – Turbacz – Bukowina Waksmundzka – Nowy Targ Kowaniec (15,4 km): un percorso facile verso la più alta vetta di Gorce, senza passaggi pesanti attraverso le dorsali.
–sentiero blu/rosso/veloce: Krynica – Krzyżowa – Przysłop – Bukowa – Jaworzyna Krynicka – Czarny Potok (15 km): un passaggio leggero per Jaworzyna Krynicka con il centro termale lungo i dorsali boscosi dei Beskid Sądecki, la gita termina con una bella e lunga discesa su una delle piste veloci.



    SCI DA DISCESA E BACK COUNTRY
   

Volendo fare il percorso con gli sci pda discesa, bisogna cercare i percorsi con le discese leggere. Gli sci back country permettono di superare le pendenze più difficili, si prestano bene anche sul terreno piatto.

Percorsi consigliati:
– sentiero giallo/rosso: Krynica – Huzary – Jakubik – Jaworzynka – valico Biała – Krynica-Słotwiny (13,5 km): un percorso facile che circonda Krynica di Góra Patrkowa, a Krynica troviamo l’unico tratto difficile, la discesa da Jaworzynki verso il valico di Krynica (salita con funicolare), l’unico elemento difficile è la discesa da Jaworzynka verso il Valico Biała, è possibile farlo anche a piedi
– sentiero giallo/blu/verde: Szczawnica – Palenica – Durbaszka – polany pod Wysoką – Jaworki (12 km): un percorso panoramico sul dorsale dei Pieniny Piccoli, il quale è possibile superarlo con la seggiovia per Palenica
– sentiero verde/rosso: Koninki – Tobołów – Obidowiec – (Rozdziele – Hala Turbacz – Rozdziele – Obidowiec) – Stare Wierchy – Maciejowa – Rabka-Zdrój (13,5 oppure 22 km): un eccellente percorso gorczański, che comincia con la salita in seggiovia per Tobołów,; porta lungo i dorsali panoramici, vale la pena prolungarlo facendo una salita fino a Turbacz
– sentiero blu/rosso: valico Krowiarki – Markowe Szczawiny – Valico Brona – Babia Góra – Sokolica – valico Krowiarki: il percorso si può superare solo con le condizioni di neve molto buone, prima bisogna fare un facile passaggio all’ostello, poi una ripida salita alla vetta del massiccio e la discesa lunga, alla fine abbastanza complicata; da Sokolica per Krowiarki porta una pista segnata veloce.
– sentiero nero/rosso/ verde: Witów – Gubałówka – Furmanów – Zakopane Ciągłówka (14,2 km): percorso panoramico lungo il dorsale della catena gubałowska; la gita è possibile prolungarla con il sentiero rosso attraverso Wierch Grapa fino a Poronin.

Multimedia

Gioca Gioca